La grande lezione di comunicazione politica di Luciano Capone

Penso che non capiti tutti i giorni che il nostro amato paese finisca sulle prime pagine di un giornale nazionale.  Se poi il giornale è Libero Quotidiano, fondato da Vittorio Feltri e diretto da Maurizio Belpietro, si capisce che qualcosa di buono è davvero

accaduto. Ecco a voi l’articolo comparso sabato 31 maggio 2014 sulla prima pagina.Immagine

 

 

Immagine

 

E’ davvero molto bello leggere di un ex sindaco di una piccola comunità del Sud, attualmente in corsa per un secondo mandato non consecutivo, che parla di centro destra e del modo in cui cercare di ritornare ad essere centrali nella politica italiana. Non tanto perché parla un nostro concittadino, ma perché il nostro concittadino pone la questione fondamentale della politica italiana. Ovvero la importanza di essere amministratori locali per poter divenire ottimi amministratori centrali. In un momento in cui i partiti tradizionali non esistono più e non svolgono più la funzione di formazione della classe dirigente, attualmente l’esperienza di governo negli enti locali diventa sostitutiva rispetto a quel momento di formazione.

Luciano Capone ha voluto regalare ad un esponente autorevole del nostro territorio questa opportunità di espressione.

Nato ad Ariano e vissuto per molti anni a Savignano, Luciano Capone rappresenta il modello di giovane professionista che antepone all’appartenenza la competenza come elemento di definizione di un serio e moderno percorso di lavoro e di vita. Un modello per tutti quei giovani, che intendono non solo entrare nel mercato del lavoro ma anche rimanerci, fatto di curiosità, studio, impegno, serietà nel lavoro.

Quale la sua lezione? La necessità di calibrare la comunicazione politica ai massimi livelli possibili di informazione anche per quel che riguarda un’elezione locale.  Perché i problemi locali di un territorio, per poter essere risolti, non possono  più essere interpretati con le categorie del localismo.

La comunicazione moderna rappresenta un arma vincente al pari della consistenza del bacino elettorale per poter rappresentare una best-practice nella governance di un territorio.

La visibilità mediatica di un territorio non centrale rappresenta il primo passo per poter attrarre la giusta attenzione da parte di coloro che, con le loro decisioni possono determinare il corso degli eventi di un territorio: politici, investitori, imprenditori.

Agli amministratori locali compete  il dovere di capire perfettamente lo scenario nel quale effettivamente si trovano ad operare, ed il dovere di garantire la realizzabilità di progetti infrastrutturali e di impresa, capaci di fornire ricchezza e lavoro al proprio territorio e non solo.

Ci auguriamo che un ottimo amministratore come Mimmo Gambacorta, elevato ormai alle cronache politiche nazionali, possa non solo continuare a dimostrare la sua qualità di amministratore ma rappresentare un modello di autorevolezza per un territorio più ampio di Ariano ed un modello da imitare.

A Luciano Capone penso vada un particolare ringraziamento non solo da parte di Mimmo Gambacorta, ma anche da parte di tutti coloro che, ovunque collocati politicamente, amano il nostro territorio e vogliono vederlo rinascere.

Advertisements

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: