Viaggio di Ricognizione a Roma

Ciao a tutti e tutte,

come state? Continua la preparazione del viaggio a piedi a Roma che si terrà dal 21 al 27 novembre.

Come sempre la madre degli scettici e dei diffidenti è sempre incinta. Le domande ricorrenti sono:

  • ma che mestiere fate per campare?
  • ma perché non vi trovate un lavoro?
  • ma non è una inutile perdita di tempo?
  • ma ce la farete ad arrivare?

E’ proprio per loro che andiamo a Roma per invocare la Divina Misericordia affinchè le persone possano imparare ad affidarsi al Cuore di Gesù per poter definire un serio progetto di vita e poter procedere verso la direzione esistenziale sperata. Molti ancora ci chiedono quale sia la finalità di questo viaggio…. Non vorrei fare la figura del novello Forrest Gump, ma i motivi sono i più diversi ed ogni giorno se ne aggiungono di nuovi. Il primo rimane raggiungere la Chiesa di San Spirito in Sassia a Roma, santuario della Divina Misericordia. Ricordare quindi la splendida figura di Santa Faustina Kowalska e l’opera iniziata da lei di diffusione del Culto della Divina Misericordia.

Dopo di che possiamo sbizzarirci nel definire i motivi:

  • siamo disoccupati in cerca di occupazione e speriamo lungo il percorso di trovare un posto di lavoro, magari in un bar al confine fra Campania, Molise e Lazio
  • stiamo portando avanti una petizione per chiudere il casello autostradale di Caianello
  • stiamo portando avanti una petizione per la difesa della PANDA dall’estinzione
  • sosteniamo la candidatura di Gianfranco dell’Infante come  nuovo testimonial della Lavazza
  • Armando Giardino si sta candidando per essere votato come Suocera dell’anno 2011
  • Timothy Ferris vuole trasferirsi definitivamente ad Ariano e qui impiantare un potente impianto fotovoltaico

A parte gli scherzi gli obiettivi ufficiali sono:

  • diffondere la cultura della riscoperta dei tempi lenti della vita
  • promuovere la cultura del walking in tutte le sue forme
  • diffondere la cultura di uno stile di vita sano e salutare
  • diffondere il concetto che la cooperazione fra le persone debba essere preferita alla competizione fra persone
  • creare anche da noi un sano spirito di collaborazione che possa portare le persone a realizzare i progetti più disparati, da quelli bizzarri di andare a Roma a piedi a  quelli di impresa finalizzati a creare nuova occupazione
  • mettere insieme professionalità che stabilmente operano sul mercato nell’ambito del marketing e della vendita e fare passare il concetto fondamentale che lo spirito di squadra oggi è l’elemento fondamentale per avere successo nella vita
  • far si che ci sia la giusta attenzione mediatica sulla valenza dello sport come elemento di aggregazione sana delle persone, sia giovani che meno giovani

La discussione può continuare all’infinito ed il blog sarà durante i giorni della traversata cosi come dopo il luogo deputato a questa discussione.

Ora invece penso sia giusto mettere in evidenza gli sponsor. Non è solo un motivo di natura finanziaria a far si che io parli qui di loro. Quel che mi piace mettere in evidenza è il fatto che il danaro serva non solo a creare le crisi finanziarie, a far divorziare mariti e mogli, ma anche a mettere le persone nelle condizioni di realizzare progetti di lavoro e di vita.

Sin da ora vogliamo ringraziare personalmente

Grazie al loro primario supporto finanziario, siamo riusciti ieri a realizzare il viaggio di ricognizione.

Siamo partiti di buon mattino (un imprevisto tecnico onirico ci ha fatto accumulare un certo ritardo iniziale recuperato poi sulla Napoli Roma grazie alla guida sportiva del pandista dell’anno 2005).

Alle 10 siamo stati accolti dal rettore del Santuario della Divina Misericordia a Roma, Don Giuseppe Bart, al quale abbiamo brevemente illustrato il progetto del viaggio a Roma.

Don Giuseppe si è da subito congratulato con noi per la bellezza del pellegrinaggio proposto. Domenica 27 novembre 2011, giorno previsto del nostro arrivo, parteciperemo alla S.S. Messa delle ore 12.30.

Siamo poi ripartiti attraversando la città di Roma anche grazie al blocco dei varchi ( lassa fa…),  ci siamo prima persi a Frascati confondendo la statale 215 con la 216 ( che è uguale a 6 elevato alla terza per gli amanti della teoria dei numeri, purtroppo il solito pandista non è più un habitué dei Castelli Romani…)

Siamo poi giunti ad Artena, che sarà la nostra ultima partenza, dove abbiamo individuato la struttura alberghiera che ci ospiterà l’ultima sera.

Abbiamo poi proceduto lungo tutta la SS 6 Casilina fino a Frosinone: paesaggi molto belli rimasti quasi intatti proprio perché tagliati fuori dall’autostrada Napoli Roma.

Abbiamo poi fatto tappa ad Aquino e Piedimonte San Germano per poi attraversare il confine fra Lazio e Campania senza che ci fosse alcun segnale a ricordarcelo ( o forse eravamo troppo assonnati? Lo scopriremo il quarto giorno della traversata! Tanto ci sarà Angela a ricordarci dove siamo sempre se il buon Armando non la distrarrà con il suo irresistibile fascino di Avellino…)

Finalmente siamo arrivati a Vairano Scalo che abbiamo scelto come base logistica per il terzo giorno, vista la fredda accoglienza riservataci dagli albergatori di Caianello, insensibili sia all’argomento viaggio che a quello sponsorizzazione, sia a quello del calore umano.

Ci sarà comunque un secondo viaggio di ricognizione per definire in maniera puntuale il tragitto da Benevento a Puglianello e poi da Puglianello a Vairano Scalo. Ci siamo resi conto che dobbiamo evitare la SS 372 Telesina e dobbiamo privilegiare le strade provinciali che camminano parallelamente a questa strada che è strategica per il beneventano, per l’alto casertano ma che presenta problemi di sicurezza sia per gli automobilisti sia per i pedoni.

Sin da ora ci preme ringraziare lo sponsor tecnico Sportizzare. Grazie al titolare Lorenzo Lo Conte ed al suo personale interessamento presso le aziende produttrici, saremo pronti dal 7 novembre prossimo se pronti ad iniziare la preparazione atletica con il materiale tecnico messo a disposizione.

Saremo poi seguiti da uno staff medico sanitario che ci accompagnerà lungo tutto il percorso. Vi daremo ulteriori dettagli nelle prossime comunicazioni.

Vista la bellezza del progetto e vista la grossa visibilità che avremo su Internet, sui media locali delle zone attraversate, su alcune reti televisive nazionali invitiamo gli amici imprenditori a dare il loro contributo in termini o di prodotti ( come il Torronificio Romano di Grottaminarda) o di supporto finanziario.

I soldi vanno a copertura delle spese che dobbiamo sostenere (materiale informativo cartaceo, spostamenti di ricognizione, alberghi, vitto).

Chiedo agli amici giornalisti di diffondere questo nostro post o di scrivere sin da adesso degli articoli da diffondere su Internet o sulla stampa locale traendo spunto dalle informazioni qui contenute.

Grazie per l’attenzione  e a presto

Antonio

Advertisements

Tags: , , , , , ,

3 Responses to “Viaggio di Ricognizione a Roma”

  1. Anonymous Says:

    ..caro Antonio..

    …bisogna pensare sopratutto a buone … scarpe..

    giunti a Roma una preghiera.. anche per tutti i “sani” politici e ..ministri.. di questi ultimi anni …..

    Nonostante le tante , ma tante, buone azioni \ intenzioni.. in questo periodo vivono, loro malgrado, un periodo di profondo turbamento… interiore….

    Il nostro pensiero deve ..andare…sopratutto a loro… mi raccomando..

    Per il viaggio massima concentrazione …non perdendo mai di vista che ogni scarpa addvent nu scarpon..

    paol-oh!

  2. Castagnozzi Says:

    Ndonio ndo va?

  3. Anonymous Says:

    grazie Antonio per la tua bella testimonianza.
    La tua positività è davvero di valido aiuto ed esempio….. 🙂 grazie

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: