Il Centro (Destra?) arianese degnamente rappresentato a Benevento alla Festa della Libertà

AOOOOOOOOOOOOOOOOO VE STO A COGLIONA’!!!!!!!!!!!!!!

un grazie di cuore all’amministrazione di Centro ( Destra?) arianese che oggi domenica 11 ottobre ha ritenuto opportuno rendere omaggio al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi alla chiusura della Festa Sannita della Libertà a Benevento.

Non ho visto un becco di uno!!!! ( ma forse mi sbaglio!!!!!)

Non ho visto il sindaco eletto con i voti del PDL, non ho visto nessun assessore ( neanche quelli di area PDL) non ho visto nessun consigliere comunale di maggioranza. NESSUNO NESSUNO NESSUNO!

Ho visto tanti sindaci anche del napoletano, ho visto l’assessore Gambacorta e l’assessore Cusano.

Beh di Gino non avevo dubbi circa la sua fede berlusconiana, mi ha meravigliato positivamente vedere Mimmo Gambacorta. Che penso si senta finalmente più parte della amministrazione provinciale di centro destra guidata da Sibilia che parte del Partito Popolare Arianese. Si sentirà parte di un progetto politico più ampio dei POPOLARI PER ARIANO? Spero francamente di si! Non è che è la volta buona che capisca che il suo futuro politico è slegato dal mago di OZ? Allora sta per realizzare questo tanto agognato parricidio politico? Spero di non essere soltanto un sognatore!

Ora, chi pensate che più degnamente possa rappresentare per il Centrodestra la comunità dell’Arianese alle prossime elezioni regionali del 2010? Gino Cusano o qualche esponente della famiglia Zecchino? Lo so perdonatemi, ma ogni tanto faccio delle domande retoriche!!! Questa voce della candidatura del figliolo demodè mi sembra davvero una voce degna di un romanzo di Asimov!

Ma scusate, a giugno Antonio Mainiero non ha vinto per poter garantire la filiera istituzionale partendo dal comune passando per la provincia, poi per la futura amministrazione regionale di centro destra per poter arrivare al governo amico di Berlusconi?

E’ evidente che ad Ariano comandano sempre i democristiani che si appropriano di lotte politiche lunghe pur di perpetuare il loro potere. 15 anni di PDL per darlo in pasto ai leoni voraci…..

Meno male che la verità è come gli stronzi: prima o poi viene a galla!!!!

La catena istituzionale è stata una cazzata, un argomento da quattro soldi per far presa sui yesmen e le yeswomen che, alimentando il culto di un mezzo Ceasescu locale, condannano Ariano all’isolamento logistico e politico nell’era della globalizzazione. Votare Popolare per Ariano ha significato tradire Ariano e le sue aspirazioni di apertura verso gli altri territori della Regione. Il Rais impone il suo potere ai suoi fidi  elettori sacrificando le istanze di tutta la comunità arianese, di qualsiasi colore politico sia.

Ecco perchè nutro massimo rispetto per gli elettori del centro sinistra arianese ( con i quali ho condiviso il voto al candidato Bevere) e per gli elettori del PDL vero, di cui sento di essere parte per vocazione e per estrazione culturale.

Se vogliamo liberare Ariano penso che prima di tutto dobbiamo chiamare le cose con il loro nome.

Ariano non è governato dal centro destra, Ariano ha bisogno di una nuova amministrazione (spero quella si veramente di centro destra!!!). Senza contaminazioni cancerogene targate UDC, MPA, ADC, UDC.

Le argomentazioni delle scorse elezioni amministrative a favore della catena istituzionale si sono rivelate una stronzata!!!  Si possono creare le condizioni per mandare a casa questa amministrazione senza colore e che tradisce il PDL tanto da non sentire l’esigenza di mandare sui rappresentanti ad ascoltare il presidente Berlusconi?

Che queste cose si sappiamo ad Avellino, come a Napoli come a Roma!!!!!

Ariano Irpino che vota a destra non è di Zecchino e dei suoi sca(sta)gnozzi ma di Berlusconi e dei suoi rappresentanti sul territorio. Ed oggi non ci sono!!!!! Possiamo porre rimedio a questa situazione ridicola???????

Qui o si fa il centrodestra o si muore…. e mi sa che siamo già in coma!

Advertisements

2 Responses to “Il Centro (Destra?) arianese degnamente rappresentato a Benevento alla Festa della Libertà”

  1. emilio Says:

    condivido ,caro Antonio, E RILANCIO: Ariano agli Arianesi! E speriamo che il foglio di via, di maroniana ispirazione, sia retroattivo, almeno fino al 1940!

  2. cuius regio eius religio Says:

    Ritenere un maggioritario avulso da processi di elettività e rappresentanza democratica una scelta percorribile somiglia ad un fideismo sciocco, svincolato finanche dalla giustificazione di ordine spirituale.
    Auguro sia a Cusano che a Gambacorta di poter diventare il riferimento politico di alto profilo dell’area; Antonio Romano potrà finalmente vedere realizzata la sopraffazione dell’esercito facente capo al leader di via Loreto. Qui siamo davvero alla frutta!
    C’è un limite grosso tra la comprensione della arte nobile della politica ed la semi-attivazione condizionata delle aree cerebrali per scambiare capre e cavoli, mischiando Zecchino, Cusano, Gambacorta, il PDL, La DC, l’UDC….
    Comprendo la motivazione pseudofascista di deleggittimazione continua della lungimiranza politica di Zecchino e company ma ipotizzare che la soluzione possa essere rappresentata dai signori sopra citati è veramente degna di un film di Tarantino. Ma si sà l’aforista e quindi il critico è colui che vive grazie all’oggetto della sua critica; consiglio a Romano di continuare con analisi meno demagogiche e populiste.
    Caro Romano devi ringraziare Zecchino, senza un politico di razza che senso avrebbe il tuo forum? Ah, l’autore delle citazioni sulla critica e l’oggetto della critica è Adorno. ;-)=

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: