Fra un dittatore di destra e uno di sinistra….

preferisco sempre uno di destra…..

http://www.corriere.it/esteri/09_febbraio_16/chavez_referendum_venezuela_86fa7468-fbf3-11dd-af22-00144f02aabc.shtml

Almeno posso organizzare una lotta politica in nome dell’uguaglianza e del progresso.

Ma contro il novello Fidel Castro, in nome di cosa possiamo schierarci? In nome dell’Antiamericanismo? In nome dell’Antioccidentalismo? In nome dell’Islam? Il SudAmerica rimane sempre un gigante della Fede ma un nano della politica, vulnerabile certo nei decenni scorsi alle politiche espansionistiche nordamericane ma incapace di elaborare una via democratica dell’alternanza, baluardo contro ogni forma di colonialismo. La storia insegna che ovunque nel mondo esiste una democrazia forte dell’alternanza nessuna potenza straniera riesce ad entrare se non abbattendo quel regime democratico. E’ stato cosi con il Cile di Salvator Allende: secondo me si starà girando nella tomba alla notizia della vittoria di Chavez. La tradizione internazionale socialista è sempre più svilita in un mondo dove ci si contrappone per visioni diverse di dittatura. Abbasso Chavez e tutti i regimi militari del mondo.

Advertisements

Tags: , , , , , , , ,

3 Responses to “Fra un dittatore di destra e uno di sinistra….”

  1. rocco quagliariello Says:

    Mio caro Antonio,
    il Duce Benito Mussolini, sosteneva che il popolo bue doveva essere trattato dal mandriano di turno come una bestia dalle sembianze umane.
    Questa definizione gli valse la gratitudine imperitura dei sostenitori del fascio e di tutte le donne che hanno avuto l’onore di essere possedute nella catena di monta agricolo pastorale del duce contadino a torso nudo e pisello eretto. Quanto seme il duce ha lasciato nel collo vaginale e nel cul de sac di queste contadine fortunate inchiappettate nientepopodimenoche dalla verga mussoliniana. Di cosa ti meravigli: Chavez ha imparato bene la lezione della storia moderna e si comporta di conseguenza. Il problema è dell’Italia dove il cavaliere è stato operato di prostata(impotenza eigendi ed eiaculandi) ed i leader della sinistra hanno difficoltà anche a fare auto erotismo ad una mano. Bossi ce l’aveva duro, Di Pietro….. preferisco non commentare. Non ti meravigliare dunque, intanto Bettino si gira e rigira nella sua tomba da hammamet…. Cordialmente Rocco

  2. Antonio Romano Says:

    non c’è un cacchio da fare… è sempre un grande il mitico Rocco Quagliariello…. mi è piaciuto molto il tuo intervento!
    Grazie di cuore
    AR

  3. Antonio Romano Says:

    Comunque è vero: più passa il tempo e più mi convinco del popolo bue….
    E pensare che era un egualitario, la lotta di classe, l’emancipazione delle masse, etc etc etc ho passato gli anni del liceo a sentire queste emerite cazzate … più passa il tempo e più divento uno snob anarcoide…. che brutta fine che sto facendo…… ahahahahahah

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: