Bravo Fabio Cannavaro

Peccato che sia di Napoli….. ops perdonate la battuta!

http://www.corriere.it/sport/09_gennaio_06/cannavaro_gomorra_immagine_italia_749a5fa2-dbed-11dd-8581-00144f02aabc.shtml

Mi è piaciuto molto l’intervento del centrale del Real Madrid, capitano della nazionale italiana campione del mondo 2006. E meno male che vive in Spagna, cosi può avere un punto di vista distaccato sull’Italia, il nostro favoloso paese nonostante tutto.

Mi piace il giudizio su Zapatero e la sua politica familiare.

E più che mai condivido il giudizio su Saviano e sul film Gomorra. Solo chi non ha mai lavorato all’estero non può capire come i luoghi comuni e le percezioni sbagliate possano essere usate come elemento discriminante sul lavoro nei confronti degli italiani. Quando ero in Qatar non mi hanno mandato a lavorare in Iran perchè feci una battuta sugli italiani e sulla mamma. Dissi che avrei dovuto chiedere a mia madre su potevo andare a lavorare in una zona calda del mondo. RIPETO UNA BATTUTA!  I miei due capi ( un sudafricano ed un inglese di Liverpool) dissero: ” Italiano mafioso è meglio che forse non ti mandiamo a lavorare in Iran!” Forse temevano che potessi fare la fine di Pasqualino Marajà o che appartenessi a qualche famiglia mafiosa. Può sembrare assurdo o ridicolo ma  vi invito a fare un’esperienza simile per capire in pieno il senso di quel che dice Cannavaro.

Meno male che i Gay rinuncino a Cannavaro come loro icona e che pensino i soliti luoghi comuni sul maschio italiano. Cannavaro ce lo prendiamo noi come padrino dei nostri figli se non vi dispiace!

In una barzelletta un fascista chiede ad un altro perchè ad un nemico politico gay gli diano olio di ricino.

E il fascista risponde: ” cosi impara a cosa serve il c..o!” 

Mi perdonino i pochi gay ( spero) che leggono il mio blog. Avrebbe detto l’amico di Grottaminarda ” Nduniù chima fa? Ci piacino li belle femmine!” ( Antonio che vuoi che ti dica: mi piacciono le belle fighe!”

Ecco una nostra icona cari amici dell’arcigay: ma che potere mediatico avete? Fate paura!

la favolosa Audrey Hepburn!

 

Bravo Fabio Cannavaro!!!!!

Advertisements

Tags: , , , , , , ,

16 Responses to “Bravo Fabio Cannavaro”

  1. Giuseppe Says:

    Caro Antonio,
    mi dispiace non averti visto in queste feste che hai combinato??
    riguardo al tuo post..
    naturalmente non sono daccordo!
    Chi come Cannavaro svaluta Gomorra è colluso o da man forte alla Camorra! Gomorra libro e film sono immagine reale di quello che accade a Napoli e dintorni e spesso nessuno ne sa niente, o si hanno notizie vaghe ed errate. Far comprendere alla gente comune quale sia l’economia della Camorra è qualcosa di encomiabile oltre che rischioso per chi lo fa.
    L’Italia è questa e spero che all’estero sia abbia l’immagine reale di cos’è e cos’è diventata nel bene e nel male. Bisogna promuovere ciò che abbiamo di buono e denunciare il marcio, altrimenti si vive nel mondo delle favole del nostro super-ottimista capo dello stato.
    Roberto Saviano è un eroe moderno, un giovane che per voglia di legalità e giustizia ha perso la libertà personale!!
    Un giovane della mia età non può avere il piacere di uscire con gli amici, andare ad un concerto o in un locale, solo per sete di Verità, mentre noi, caro Antonio, lavoriamo, studiamo, beviamo, ci divertiamo liberamente
    Saviano è un uomo coraggioso e non merita che il suo lavoro sia svalutato in nessun modo.

  2. Antonio Romano Says:

    Caro PDP,
    allora anche io sono colluso con la camorra? forse! Infatti voto pure per De Mita alle prossime amministrative.
    Sarà che sono vecchio e disilluso ma non credo a Saviano. Nel senso che ha fatto un ottimo lavoro di documentazione e di analisi. Ma non poteva rimanere anonimo e cosi essere più efficace? Boh! E’ questione di pelle.
    Saviano è stato un ottimo divulgatore di un’immagine dell’Italia, non dell’Italia nella sua interezza. Altrimenti dovremmo pensare che tutta l’Italia è vittima del malcostume e del malaffare. E questa visione serve a dare da mangiare a sociologi e politicanti vari ed io non ci sto.
    Non ci siamo visti durante le feste vero!!! Sono uscito poco e fuori piazza diciamo cosi….. più che altro per non essere avviluppato da tristezze ed ipocondrie. Tu come stai? a presto
    AR

  3. carla Says:

    …è vero Saviano ha scritto quel libro solo per soldi e per farsi pubblicità , come ha denunciato anche il grande Emilio Fede dal su tg.

    Il calciatore dice la verità non essendo condizionato da motivi economici può dire liberamente quello che pensa.

    Se si candidasse alle prossime elezioni tra lui e Saviano sicuramente sceglierei lui.

    Il cammorrista approfittatore è Saviano e non la camorra di cui parla!

    Facciamoci governare da attrici ,attori e calciatori , ultimamente sicuramente stanno dimostrando di valere anche in politica.

    Perchè no??

  4. Antonio Romano Says:

    Carla, perdonami! non so se dici le cose con sarcasmo o meno…
    non si capisce o quanto meno non capisco io! puoi aiutarmi per piacere?
    Una cosa però mi sento di chiederla: perchè se uno esprime qualcosa o scrive qualcosa dobbiamo sempre fare il gioco di immaginare che possa scendere in politica? Non possiamo dire le cose ed essere fieri di appartenere alla cosidetta società civile?
    a presto

  5. Giuseppe Says:

    Caro Romano…
    certo non volevo dire quello,
    analizzare le cose criticamente va bene,
    ma a Carla dico, chi sostiene come te che Saviano l’abbia fatto solo per soldi è sì colluso con la camorra! Vergognati!! La Camorra e le Mafie sono il cancro dell’Italia e chi si impegna senza paura per combatterle è un eroe.
    Falcone, Borsellino e centinaia di altri si sono sacrificati per il bene del nostro paese.
    Cara Laura, invece tu, con le tue affermazioni non fai altro che portare l’acqua al mulino dei camorristi casalesi.
    Se tutti la pensassero come te l’Italia sarebbe davvero solo criminalità, furberie, corruzione …
    Per fortuna la grande maggioranza degli italiani non è come te

  6. Giuseppe Says:

    scusami romanof,
    nella foga ho dimenticato di rispondere a te…

    rimanendo anonimo Saviano non sarebbe stato più efficace, non avrebbe avuto la credibilità che ha ora e forse le sue denunce sarebbero cadute nel vuoto. Naturalmente Saviano racconta solo un aspetto e del’Italia come chiunque scrive un libro. Cosa doveva fare? ogni tre pagine scrivere : com’è bella Napoli col sole la pizza e i mandolini?
    Secondo me tutte le persone intelligenti italiane e non capiscono benissimo che Gomorra è il racconto di una parte marcia dell’Italia e conoscono il buono che c’è nel nostro paese.
    Bisogna sostenere chiunque abbia il coraggio di denunciare!

    Caro Antonio, io purtroppo sono ritornato ad Ancona, la città più triste d’Italia!! Di nuovo al lavoro (precario), ma resisto. un abbraccio
    G.

  7. antonio romano Germania Says:

    Saviano quelle cose (se hai letto il libro )le ha viste coi propi occhi ,enon come tanti giornalisti seduti in un ufficio a scrivere caz…. rischiare per informare mettersi in prima liinea questo si chiama coraggio e poi non ce`una sola buggia in quello che scrive tutto documentato nero su bianco vota e fai votare de mita lui non ha rubato abbastanza diamogliene di piu .guadati intorno nel tuo paese o nella tua citta ,forse troverai qualcuno un po piu onesto ed un po piu capace di questo signore che in 40 di dc non ha portato nessun beneficio se si esclude la famiglia e gli amici piu stretti

  8. Carla Says:

    Mi dispiace .
    Secondo me hanno ragione Antonio R. , Emilio fede e il grandissimo Fabio Cannavaro: Saviano con il suo libro ha infangato e sta infangando la credibilità e la faccia di tutti gli italiani.
    I panni sporchi si devono lavare in casa propria!
    Sarà questione di “pelle” anche per me.
    E’ lui che dovrebbe vergognarsi di dare questa immagine del nostro grande paese.
    VERGOGNA!!!
    Tutto per farsi pubblicità e poi adesso si lamenta pure!!!

  9. spirit Says:

    “Saviano è stato un ottimo divulgatore di un’immagine dell’Italia, non dell’Italia nella sua interezza. Altrimenti dovremmo pensare che tutta l’Italia è vittima del malcostume e del malaffare. E questa visione serve a dare da mangiare a sociologi e politicanti vari ed io non ci sto.”

    Antò sai a cosa penso??

    A quando tu parli negli stessi termini di Napoli e dei napoletani ( vedi anche l’ introduzione con cui hai aperto questo tema) senza tener minimamente conto che i napoletani non sono tutti come credi e dipingi ….

    Mi sbaglio??? ..se anche questa volta ti giustifichi dicendo che ti piace fare il …provocatore???

    Pensa che ..forse.. anche Saviano potrebbe aver scritto il libro per “provocare” qualcosa..

    ciao

  10. Antonio Romano Says:

    Caro Spirit!
    hai pienamente ragione. Il mio dogmatico razzismo nei confronti dei napoletani è dovuto al fatto che l’opinione pubblica napoletana abbia tutta pensato che la soluzione all’emergenza Rifiuti era riempire l’Irpinia ed il Sannio ( se andavi al munnezza day di grillo sentivi quelli di Legambiente Napoli) e poi ancora oggi ci considerano cafoni da riempire di munnezza.
    Avevo degli amici a Napoli e ogni volta che andavo e dicevo che ero di Ariano e c’era qualcuno che non conoscevo sempre mi sentivo dire:” Ma sti cafoni perchè non vi prendete l’immondizia? Siete in 4 comprese le pecore!”
    Ecco perchè: sicuramente i napoletani non sono tutti uguali. Forse non ne ho incontrati fra quelli che la pensano come noi irpini…. sarà il caso…..
    mah….

  11. spirit Says:

    Caro Antonio,
    …ecco….perchè ti preoccupa tanto Saviano e quello che scrive……

    a parte un pò di ….tristezza…il razzismo (compreso quello dei napoletani verso gli irpini e quello degli stranieri verso gli italiani) non credo ci porterà lontano ….mi sento di dirti di non preoccuparti eccessivamente : all’estero sono sicuro non tutti useneranno le stesse “logiche” che molto giustamente portano alle tue conclusioni , considerando tutti gli italiani camorristi o mafiosi per colpa di Saviano.

    Molti lo faranno sicuramente. ma tantissimi altri useranno criteri diversi e per arrivare a questa convinzione ..sono convinto… non avranno bisogno certo di avere riscontri personali con gli italiani…

    bah!…

  12. Giuseppe Says:

    allora Carla,
    spiegami tu cosa bisogna fare contro la camorra?
    chiudere gli occhi?
    dire che va tutto bene o che non esiste?
    che è tutta un invenzione dei comunisti?

    L’immagine che Saviano da all’estero del nostro paese è la migliore che si possa dare!
    mostra a tutto il mondo che in Italia c’è ancora qualcuno che sa combattere e non si piega neanche di fronte alle minacce di morte!

    Romà…io per la monnezza me la prenderei più con gli avellinesi!!
    ad Avellino si decide dove va la monnezza provinciale e chissà perchè l’occidente della nostra provincia non si tocca mai?

  13. Raffaele Says:

    Un saluto a tutti.
    Sono un casertano trasferito in provincia di Treviso da circa 26 anni , entrato casualmente in questo sito .
    Ormai dopo tanto tempo, avendo anche una famiglia radicata da queste parti, mi sento un uomo del nord
    Nonostante tutto, resto molto colpito per quello che ho avuto modo di leggere su questo sito.
    Vedo che al sud oltre al problema della malavita ne avete tanti altri.
    Tra questi uno che mi sembra paradossale e , scusatemi tanto, forse anche un pochino ridicolo è quello che mette in evidenza le vostre divisioni al sud.
    Irpini, casertani, napoletani, salernitani . avellinesi ,calabresi e siciliani.
    Non pensate che la malavita riesca a trovare i suoi spazi anche grazie a questo modo di pensare???
    Da noi la Lega realizzerà , pur nelle varie differenze , il Nord
    Se la società chiamata civile e gli intellettuali del sud sono così immaturi rappresentando le proprie idee in questo teatrino scomposto altro che questione del sud e spazzatura, così sicuramente avrete poche speranze per riuscire a risolvere i problemi che vi trascinate dietro e ad uscire dal ghetto in cui vi siete cacciati.

  14. Antonio Romano Says:

    http://www.corriere.it/spettacoli/09_gennaio_14/gomorra_grassi_0bbda35e-e20f-11dd-b227-00144f02aabc.shtml

    Meno male che all’estero amano l’Italia più che in Italia. Il film non era un grande film, a prescindere dalla Storia.
    Certe persone dovrebbero essere condannate all’ostracismo e all’esilio, cosi vediamo se andando a vivere all’estero possano avere maggiore credito e successo. Vedete se gli inglesi o gli americani parlano dei loro problemi urbani interni: massimo ci fanno i film tipo Carlito’s way giusto per farci apprezzare Al Pacino.

  15. Antonio Romano Says:

    Paradossale che un casertano che manchi da 25 anni dal sud si sente uomo del Nord. Robert De Niro si sente uomo di Ferrazzano provincia di Campobasso solo perchè uno dei suoi nonni era molisano….
    Saremo noi un tantino ridicoli? Certamente le nostre divisioni non ci aiutano, ma certo la posizione del nostro Raffaele sono alquanto bizzarre.
    NOi sicuramente saremo dei meridionali immaturi, lui certo è un italiano immaturo ( per giunta del nord) che crede ancora che esista un’Italia del nord e una del Sud. che vaggia rice? nun vi rico niente..

  16. Raffaele Says:

    Egregio signor Romano -de gustibus non disputando est- direbbe qualcuno!
    L’unica cosa che Le posso consigliare è quella di scendere un pò alle pendici del suo monte per vedere da altre prospettive e di parlare, ma prima pensando bene a ciò che poi dirà.

    un saluto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: