Morte di un mito: la scomparsa di Giorgio Bettinelli

È morto il grande Giorgio Bettinelli, viaggiatore, scrittore, vespista. Ho di lui un ricordo personale che risale al Festival della Letteratura di Mantova nel settembre del 2004.
Avevo letto su Internet della sua partecipazione e da Roma andai a trovarlo. Fu una conferenza molto bella, con lui che parlava dei suoi giri per il mondo sulla Vespa e delle foto che scorrevano sullo sfondo, che non potevano che far sognare. In prima fila un invidioso Roberto Colaninno, presidente di Piaggio
Ho letto di lui “ In vespa”, suo primo lavoro: un resoconto ammirevole dei sette mesi passati su una Vespa da Roma a Saigon. Forse allora mi sono innamorato dell’Asia, certo anche dopo aver letto molto di Terzani. Gli dedicai pure una poesia che trovate a questo link.
Che dire? Che se ne va un uomo pacifico, un uomo molto bello interiormente, che ha trasformato l’inquietudine ed il desiderio di ricerca continua in un lavoro ed una passione. Apprezzo di lui la profonda sincerità ed onestà intellettuale, il desiderio di stupirsi al cospetto delle bellezze del mondo e la capacità di indignarsi di fronte le ingiustizie e le bruttezze del mondo.

Se volete comprare i suoi libri cliccate qui

Io e Giorgio Bettinelli al Festival della Letteratura a Mantova ( settembre 2004)

Advertisements

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: