De Gennaro, un sacerdote di Satana

1-bis. Con riferimento a quanto disposto dall’articolo 1 dell’ordinanza
del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3596 del 15 giugno
2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 138 del 16 giugno 2007,
decorso il termine di venti giorni dall’inizio del conferimento dei
rifiuti nel sito di Difesa Grande, non possono essere ulteriormente
localizzati nuovi siti di smaltimento finale nel territorio del comune
di Ariano Irpino e il sito di Difesa Grande e` definitivamente chiuso »;

Penso che il governo Prodi sia un governo diabolico, un governo che ha diviso piuttosto che unire.

Un governo che non governa e che non può giudicare illegittimo l’operato della Giunta Bassolino perchè si sa che il centro sinistra nel 2006 ha vinto per 24000 voti campani. Se fosse caduto Bassolino nel giugno del 2007 dopo i fatti di Ariano sarebbe caduto il governo Prodi. Riflettano ambientalisti, no global,  quando anche loro vanno  a votare nel segreto della GABINA come la chiamava Bossi.  Avete votato un camorrista in Campania ed il centro sinistra campano è antidemocratico ed antipopolare. Crea le emergenze per creare gestioni malavitose dell’economia.

Da un presidente della Repubblica mi aspettavo un attacco violento e duro contro la malavita sullo stile di un Sandro Pertini o con la stessa indignazione di Giovanni Paolo II nella sua predica contro i mafiosi nella valle dei templi. ” Convertitevi che prima o poi arriverà il giudizio di Dio” Ed io che adoro il Dio vendicativo dell’Antico Testamento non vedo l’ora che il giudizio di Dio si abbatta su Napolitano, Bassolino, De Mita, Pecoraro Scanio, Viespoli, Mastella e tutta la classe politica campana incapace di gestire le eccellenze di questa grande Regione che io amo e che ogni giorno mi fa vergognare. Non serve neanche invocare la mano potente di Dio per dire  che la Storia ha già condannato questa gentaglia.

Il prefetto satanico De Gennaro si prepara a mandare l’esercito contro le popolazioni in difesa di un’azione di governo illegittima! Cosa possono le popolazioni contro un governo  illegittimo che fa un uso illegittimo della forza? Armarsi a sua volta. L’unica soluzione è la lotta armata. Ma io appartengo ad un popolo che, nonostante tutto, ha il senso dello Stato e del rispetto delle regole. non potrò mai legittimare e condividere lo spirito della lotta armata anche se ad oggi rimane l’unica logica soluzione. Preferisco non vedere lo scempio che De Gennaro sta preparando per Ariano. Il modello lo conosciamo e dè la scuola Diaz. Le forze dell’ordine conoscono solo quel metodo: la forza cieca e bruta al servizio del padrone che in cambio della tua libertà di pensiero e giudizio ti fornisce un mensile sicuro il 27 del mese. Preferisco morire di fame piuttosto che sentirmi parte di uno Stato che è un cancro in metastasi nel corpo sano di una popolazione, quella italiana, che rimane per me sempre una grande popolazione. IL POPOLO CHE IO AMO DI PIU’ AL MONDO

Advertisements

Tags: , ,

4 Responses to “De Gennaro, un sacerdote di Satana”

  1. Antonio Romano Says:

    al seguente link http://antonio.romano75.googlepages.com/15PDL0029740.pdf
    la legge dello Stato che ha definito la Chiusura per sempre di Difesa Grande.

    si legge nella legge di conversione del decreto legge:
    Con riferimento a quanto disposto dall’articolo 1 dell’ordinanza
    del Presidente del Consiglio dei ministri n. 3596 del 15
    giugno 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 138 del 16 giugno
    2007, decorso il termine di venti giorni dall’inizio del conferimento
    dei rifiuti nel sito di Difesa Grande, non possono essere ulteriormente
    localizzati nuovi siti di smaltimento finale nel territorio del
    comune di Ariano Irpino e il sito di Difesa Grande e` definitivamente
    chiuso.
    PRODI TI FAI SMENTIRE DA DE GENNARO: VAI A CAGARE PRODI

  2. Antonio Romano Says:

    NON MI FATE DIFESE PASOLINIANE DELLE FORZE DELL’ORDINE ALTRIMENTI DAVVERO MI INCAZZO

  3. Antonio De Luca Says:

    Caro Antonio purtroppo anche io amo questa terra! Sta diventando un mio limite, vista la pochezza della classe dirigente e politica. Ogni giorno mi vergogno di essere campano! Provo sdegno e rabbia, ma penso che ci sia un limite, invece il limite non esiste come testimoniano i fatti di difesa grande. Durante la penultima protesta contro l’Apertura del mostro arianese, scrissi un articolo:”Ci vuole una Grande Difesa o una Difesa Grande?”. Oggi mi chiedo quotidianamente se valga la pena vivere in questa regione. Semplicemente ODIO chi ci governa, non li sopporto più e non mi basta vederli dimessi. MI FANNO SCHIFO. Sono loro il cancro delle nostre terre, loro che uccidono deprimendo le eccellenze che ci sono, loro che forse mi faranno traslocare perchè davvero non ne vale la pena.
    Mi ricordo in periodo di campagna elettorale del 2006 come trasmissioni spagnole, inglesi e statunitensi ci prendevano per il culo non capendo come un popolo così politicamente colto, quello italiano, potesse scegliere tali buffoni.
    La risposta è semplice e la Campania ne è un esempio: la spartizione scientifica di potere e di soldi. Da noi la sanità è nelle mani di De Mita, le attività produttive e l’agricoltura a Bassolino e i suoi, le tematiche ambientali ai verdi, le questioni sociali all’attuale sinistra democratica, e la formazione professionale a Rifondazione. In questo tam tam c’è Mastella che come si è visto cerca di mangiare in ogni cosa. E’ una pochezza però indotta dalle persone, dai loro comportamenti prima che dal loro voto. Oggi nel sud, la terra dell’amore e della fratellanza, vige la più squallida forma di individualismo. Ognuno pensa al proprio orto semplicemente perchè nessuno vuole sacrificarsi. E’ il caso emblematico della solitudine di Ariano ad esempio da parte del Sindaco del mio paese, Grotta, che mi fa vergognare di essere grottese. E’ il caso delle mille clientele chieste e ottenute da ignoranti che hanno paura del merito. Questa sedicente sinistra che manda l’esercito a picchiare la povera gente, altro che Genova dove fecero benissimo, che mai prima si è vista risolvere un problema di pubblico interesse senza dover pagare dazio; dicevo questa sinistra ha fatto in modo di far cambiare il mio orientamento politico. Alla prossima voterò a destra non per rabbia o contro qualcuno, ma per scelta. Adesso però basta a vergognarmi, io dico:
    VERGOGNA
    a Bassolino e la sua giunta, a De Mita, a Mastella, a Prodi e gli altri state ammazzando una generazione di giovani meridionali.
    Ciao

  4. Antonio Romano Says:

    Bravo Tonino De Luca,
    sei preciso spietato e chirurgico nella tua analisi.
    Condivido in pieno. complimenti! Sei un giovane valoroso: non mollare e conta sempre sul tuo amico di Ariano per metà di Grotta.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: